Sei su HOME » CRONACA » Omicidio a Marsala

Agguato di mafia questa mattina a Marsala in contrada. La vittima è Francesco Gerardi

Omicidio a Marsala

CRONACA   lunedì 13 febbraio 2012

Agguato di mafia questa mattina a Marsala in contrada. La vittima è Francesco Gerardi. L'uomo è stato inseguito per circa 300 metri da un killer, che probabilmente conosceva o con il quale era comunque in confidenza. E' questa l'analisi avanzano le forze dell'ordine che indagano sul tragico episodio analizzando la strada che porta alla villetta di Gerardi, che è a senso unico, senza vie di fuga, dove l'uomo è stato ucciso quando era appena arrivato per dare da mangiare ai propri cani. Il killer gli ha sparato quando lo ha visto avvicinare, senza, probabilmente, nemmeno insospettirsi. I primi due colpi sono stati esplosi quando Gerardi era ancora in macchina; è stato mancato dal secondo colpo, è scappato a marcia indietro, per pochi metri, ma poi è stato raggiunto e ucciso. A chiamare le forze dell'ordine sono state alcune persone che abitano lì anche nel periodo invernale: hanno sentito gli spari e chiamato i carabinieri, che hanno scoperto il cadavere e chiamato il 118 per costatare il decesso, e la polizia scientifica per i rilievi di rito. La vittima era stata arrestata il primo aprile 1993 assieme ad altre 44 persone nell'ambito dell'operazione antimafia 'denominata 'Lilibeo', poi sfociata in un processo che riguardava presunti mafiosi marsalesi accusati di avere preso parte alla ''faida'' che, nel 1992 causò 11 morti, due ''lupare bianche'' e sei tentativi di omicidio.

di Jana Cardinale

Nessun commento presente

Lascia un commento

Lascia un commento