GLI APPUNTAMENTI DI TELESUD - Alle 20,30 ed a 00.00 andrà in onda l'incontro di basket Treviglio – Pallacanestro Trapani. Alle alle 23, in occasione della ricorrenza del 50 esimo anniversario del terremoto del Belice, andrà in onda un documento esclusivo firmato da Giacomo Pilati. Un'intervista a Ludovico Corrao, realizzata 20anni fa. Le immagini di Michele Monreale sono tratte dal documentario “I giorni del caos” prodotte diurante il terremoto. Il documeto fa parte del cofanetto “In Sicilia Rewind


Nazionali ed amministrative
Politica

Nazionali ed amministrative


Di certo, come candidature nel voto nazionale, c'è ben poco sino ad oggi. La “Lista del Popolo” di Antonio Ingroia e di Giulietto Chiesa ha definito parte dello scacchiere regionale. L'ex magistrato sarà capolista nel plurinominale del collegio Sicilia 1-01 Palermo e dello 02 che comprende Bagheria, Monreale e Marsala. Inoltre, sarà candidato all'uninominale nel capoluogo regionale. Lo supporterà "A Misura d'Uomo" con i suoi leader Natale Salvo e Giuseppe Marascia che sino all'ultimo hanno tentato di strappare ad Ingroia la candidatura da capolista nel plurinominale a Trapani; ma, come prevedibile, non c'è stato nulla da fare davanti al niet dell'ex PM. 

Difficilissima la situazione nel Partito democratico: nessuno vuole confrontarsi nei collegi uninominali che i sondaggi, in Sicilia, danno tutti per perdenti. Ed il groviglio degli uscenti con gli aspiranti deputati sta creando un vero e proprio corto circuito in via Bentivegna, sede regionale del PD. Pressing di Liberi ed Uguali su Gaspare Giacalone, regolarmente cercato ad ogni competizione dalla sinistra-sinistra. Ancora una volta, il sindaco di Petrosino ha preso tempo, valutando solo la possibilità del plurinominale da capolista in aggiunta all'uninominale. Viceversa, sarà no grazie. Ma è difficile visto che Claudio Fava, "garante nazionale" di LeU, dovrà assicurare gli uscenti ex grillini Fabrizio Bocchino e Francesco Campanella, in Sicilia Occidentale, in postazioni potenzialmente utili. Per le amministrative, invece, il fermento a livello civico è tanto; alcune, come Scegli Trapani e Scirocco si stanno presentando ai cittadini in questi giorni, altri sono stati costituiti. È il caso del Movimento libero Universitario che ha come suo presidente l'ingegnere Vito Abate. Il direttore di Unicusano é stato già in predicato di una candidatura alle scorse regionali nella lista Salvini-Fratelli d'Italia, tranne poi ritirarsi all'ultimo momento e virare a sostegno dell'On. Stefano Pellegrino con Forza Italia. Dentro i berlusconiani c’è grosso fermento che potrebbe portare l’avvocato marsalese alla guida provinciale degli azzurri ed il figlio dell’ex parlamentare alcamese Bono Parrino, Peppe, ad una candidatura per le politiche del prossimo 4 marzo. A Trapani, invece, i forzisti "perderanno", ma non troppo, il loro mister preferenze Giuseppe Guaiana che lancia l'ennesimo movimento "fai da te"; l'amarezza per la scontata mancata nomina ad assessore regionale ha prodotto "Amo Trapani", con al vertice l’ex Presidente dell’Atm Giuseppe Randazzo, al momento ancorato ai forzisti in vista delle prossime amministrative ma pronto a sganciarsi se il partito non debba garantire l’ennesime promesse all'ex consigliere, ovvero la candidatura a sindaco del capoluogo in un ragionamento organico al centrodestra.

 

( Letto 1019 volte)


Lascia un commento

Time: 0.24875593185425 s